IL VALORE AGGIUNTO DEL RINFORZO POSITIVO NELLA SICUREZZA

Gli HSE e gli RSPP sanno bene che tutte le azioni condotte per realizzare ZERO INFORTUNI hanno avuto un successo immediato e poi hanno subito il fenomeno dell’entropia, per cui ogni tanto bisogna “ribattere il chiodo” per evitare che si ritorni ai vecchi comportamenti che si è cercato di modificare.
E’ ben vero che le tante iniziative hanno comunque sensibilizzato le persone e superato molte delle resistenze (pensiamo all’adozione dei DPI o la disinvoltura quando non si è osservati).
Tuttavia è altrettanto documentato che chi ha realizzato un sistema BBS (Behavior Based Safety) coinvolgendo tutto il personale nell’interiorizzare dei valori e dei principi che ispirano i comportamenti sicuri, ha ottenuto risultati più alti e più costanti.
In estrema sintesi la BBS è un protocollo “evidence based” che analizza la situazione attuale, puntualizza lo stato di partenza, lancia un Progetto con uno o più gruppi coinvolti (misti fra Operai, Preposti, RSPP, RLS, ecc.), definisce CHECKLIST per attività, forma Osservatori a compiere sistematiche rilevazioni e a dare appropriati feedback, evidenzia statistiche sui miglioramenti intervenuti, definisce il sistema premiante di riferimento.
Soprattutto mette in atto l’A-B-C dove gli Antecedenti sono importanti, peraltro, sui comportamenti (sicuri), contano di più le Conseguenze generate. Ed è questo il punto chiave talvolta trascurato o non sufficientemente presidiato.
E’ dimostrato scientificamente che se un comportamento efficace viene “premiato” e viene ripetuto diventa un’abitudine consolidata, mentre le reazioni alle “punizioni” (basta una sgridata o un rimbrotto mal fatto) non ottengono con certezza il cambiamento auspicato.
Tra l’altro se la punizione è incerta e differita sicuramente diventa una leva di poco valore, influenzando minimamente il comportamento tenuto.
Altrettanto se quando qualcuno fa delle cose bene, nessuno glielo dice, finisce per abbandonare comportamenti non riconosciuti.
Dunque uno strumento di importanza capitale è il rinforzo, soprattutto positivo, anche perché se una persona viene confermata 100 volte e su un “errore” riceve un feedback negativo, lo ascolta ben diversamente rispetto a non essere mai confermato per tutto ciò che fa bene.
Costruire comportamenti sicuri richiede coerenza e attenzione da parte dei Capi e degli eventuali Osservatori, perché il fine non è colpire il colpevole, bensì aumentare il senso di responsabilità e di consapevolezza sui comportamenti da adottare e adottati nelle varie situazioni di rischio.
Ecco perché la “Sicurezza Consapevole” o “La percezione del rischio” ispirati alla BBS ( i corsi che normalmente teniamo) devono essere integrati da una cultura della Sicurezza che privilegia il rinforzo positivo.
Ecco perché accanto al momento formativo vale la pena di impiantare un sistema BBS che produce effetti benefici e costanti nel tempo grazie al coinvolgimento reale di tutta la popolazione aziendale. 

Share by: